Archivi tag: Tzadikkim

VAYIGGASH 5769 – PIANGERE O NON PIANGERE?

L’esilio di Yossèf ci insegna l’importanza di utilizzare la condizione di esilio stessa come un utile stimolo per migliorare per cambiare per agire in modo propositivo. Come riconoscere in una condizione negativa gli aspetti positivi, individuando che tutto viene dall’Altissimo ad uno scopo.

Continua a leggere

Pubblicato in Israele/Esilio, Vayiggash | Contrassegnato , , , | 1 commento

MISHPATIM 5768 – VEDOVE E ORFANI + ALLONTANARSI DALLE BUGIE

Non offendere e fare soffrire non è un procetto uguale per tutti? Dalla parasha di Mishpatim si impara che la punizione è proporzionale al tipo di persona che si riferisce. Allontanarsi dalla bugia, non fare azioni che portano a mentire. Un precetto che ci tutela da trovarci intrappolati nel peccato. Continua a leggere

Pubblicato in Chassidut, Mishpatim | Contrassegnato , , , , | 1 commento

VAYEKHI 5768 – IL VALORE DI ESSERE SEPPELLITO IN TERRA SANTA

La missione di ogni persona nel mondo è legata al posto in cui è possibile fare qualcosa, poter apportare un miglioramento. Ognuno di noi che vive in un posto impuro ha il dovere di trasformarlo in un luogo di santità, tramite l’esempio di Yaakòv. La morte non deve spaventare. La Torà ci insegna come la nostra vita in questo mondo sia solo un passaggio, che deve insegnarci come poter valorizzare il posto impuro in cui viviamo, sapendolo trasformare in un luogo di santità. Continua a leggere

Pubblicato in Israele/Esilio, Vayekhi | Contrassegnato , , , , , , | 3 commenti