BALAK 5778 : 6 LEZIONI

Questo Shabbàt 30 Giugno 2018, 17 del mese di TAMMUZ 5778 leggeremo la Parashà di Balàk Numeri 22: 2 – 25: 9

HAFTARÀ
Italiani Michea 5: 4 – 6: 8.

Milano/Torino/Sefarditi/Ashkenaziti:
Mich. 5, 6-6, 8

dice il trattato di Avot cap 4 mishna 19: quando cade il tuo nemico non gioire, perché poi lui riverserà la SUA IRA SU DI TE… Quando qualcuno cade se uno gioisce alla fine ritorna su di lui, perché in Cielo aprono il suo file per vedere se lui merita veramente di non cadere. La fortuna è un dono da Dio e non bisogna essere arroganti e pensare di essere superiori… Pochi giorni fa quando la Germania ha battuto con aiuto dell’arbitro la Svezia e invece di uscire con umiltà è andata a provocare la Svezia causando una rissa in campo… Questo è in aggiunta alla precedente manifestazione di superiorità “UBER ALLES” ai danni dell’Italia: “La mia favorita? L’Italia e l’Olanda hanno ottime possibilità…” sono passate poche settimane dalla battutaccia di Bastian Schweinsteiger, che parlando alla tv americana prendeva in giro gli Azzurri per la mancata qualificazione ai mondiali. Il video in questione è tornato virale in queste ore, dopo la clamorosa sconfitta dei tedeschi contro la Corea del Sud… La più grande disfatta: uscire al primo girone dall’ultima squadra del girone. L’arroganza di Schweinsteiger è costata molto cara alla Germania, che ancora non ha digerito il colpo dell’eliminazione che ha subito in semifinale dall’Italia nel SUO MONDIALE A CASA SUA!
Ti riporto i link delle lezioni on line su virtualyeshiva.it della parashà di questa settimana.

Shabbat Shalom
Rav Shlomo Bekhor

IN ANTEPRIMA LA PARASHA DI Balak di questa settimana DAL NUOVO LIBRO:

Per scaricare cliccare con il mouse destro dal seguente link:

www.virtualyeshiva.it/files/kodesh/parashat_balak

per la haftarà:

www.virtualyeshiva.it/files/kodesh/parashat_balak

Si consiglia di stampare le pagine del pdf per poterlo studiare di Shabbat.

(Ideale stampare 2 pagine in una foglio A4 fronte e retro per cui saranno solo 16 pagine).

Ognuno può sostenere questo importante e oneroso progetto, attraverso un piccolo contributo, o acquisendo qualche copia in anteprima.
Questo è un grande merito per compiere una grandissima mizvà, partecipando al più grande progetto di cultura ebraica in italiano.

BALAK
NUOVA LEZIONE VIDEO BALAK 5778 15MN

Parashà di Balàk è la parashà della redenzione di Mashiakh.
Solo in questa parashà troviamo le profezie sulla redenzione futura.
Questa parashà rappresenta il concetto della trasformazione del male in bene. Delle maledizioni di Bil’àm in benedizioni. Del buio dell’esilio in redenzione. Noi siamo qui nel mondo per fare questa trasformazione iniziando da noi.
https://youtu.be/HJKo4hDrOW8

Al seguente link troverai la pagina web con la lezione sulla nostra parashà:
http://www.virtualyeshiva.it/2011/05/24/lag-baomer-5771-zimri-e-kozbi-promessi-sposi/
dal seguente link si può scaricare il file audio immediatamente, senza aprire la pagina web:
http://www.virtualyeshiva.it/files/10_06_24_balak5770_perche_H_arrabbia_con_bilam.mp3
per vedere il video della lezione direttamente, cliccare qui:
https://vimeo.com/24272101

ZIMRI E KOZBI: PROMESSI SPOSI

 La Vita di Rabbi Akiva alla luce della Cabalà!

——-

Virtual Yeshiva non ha nessun finanziatore pubblico.
Virtual Yeshiva non fa pagare nessuna iscrizione al sito perche’ vogliamo che la Tora sia accessibile a tutti. Aiutando Virtual Yeshiva potrete diventare soci nella diffusione della Tora. Sul seguente link puoi trovare come mandare una donazione
http://www.virtualyeshiva.it/voglio-aiutare/

La lezione approfondisce questi punti, attingendo da fonti midrashiche, testi di mistica ebraica e khassidici, in una cornice unica, chiara e comprensibile per tutti, alla luce degli insegnamenti dei grandi Maestri dell’ebraismo.

Per ascoltare le altre lezioni sulla nostra parashà cliccare al seguente link:

Riassunto BALÀK:
1) Balàk chiama Bilam per maledire il popolo di Israele 2) L’asina di Bilam parla 3) Le trasformazioni delle maledizioni di Bilam in benedizioni 4) La strategia di Bilàm per vincere gli Ebrei: far peccare ‘Am Israel 5) Morte di 24.000 Ebrei per le immoralità assunte con le donne midianite.
Ma questa settimana le sincronizzazione degli eventi è stata perfetta.

DOPPIA FACCIA DI BILAM!

La parashà di questa settimana è incentrata sulle benedizioni date al popolo ebraico dal profeta non ebreo Bil’àm. Il re di Moàv Balàk, temeva che gli ebrei avrebbero attaccato lui e il suo popolo sul loro cammino verso Eretz Israèl, così assoldò Bil’àm, un profeta gentile, per maledire gli ebrei.
Benché Bil’àm desiderasse adempiere la richiesta di Balàk, quando si preparò a pronunciare maledizioni, Ha-Shèm gli mise in bocca benedizioni ed egli fu costretto a pronunciarle. Così potenti furono le sue benedizioni che esse sono registrate nella Torà per l’eternità e alcune hanno preso posto nelle nostre preghiere.
Quando Bil’àm vide che Ha-Shèm non gli permetteva di maledire il popolo, cercò di danneggiarlo in altro modo. “Il loro D-o”, disse a Balàk, “odia l’immoralità. Fai in modo che le tue donne seducano i loro uomini”.
Balàk lo ascoltò e come risultato, una pestilenza assediò il popolo ebraico, uccidendone 24 mila.
I nostri saggi chiedono, “Perché Ha-Shèm conferì intuizione spirituale e doni di profezia a un uomo malvagio come Bil’àm?”
Essi spiegano che in futuro, i gentili si lamenteranno con Ha-Shèm, dicendogli che agli ebrei furono concessi profeti e, di conseguenza, essi furono in grado di progredire spiritualmente. Ha-Shèm risponderà che non fu solo il dono della profezia che portò gli ebrei ad avanzare. Poiché egli concesse un profeta, Bil’àm, anche ai gentili, e cosa fece questi? Invece di aiutare le persone a crescere spiritualmente, incoraggiò l’immoralità, addirittura si accoppiava con la sua asina!!!
Questa vicenda sottende un’importante lezione per tutti i tempi. L’elevazione spirituale non può essere vista separatamente dalla condotta di una persona. Il valore di veggente / mago che sa tutto, consapevole della realtà spirituale, ma che persiste nel condurre un’esistenza depravata, è l’opposto della fede ebraica.
L’ebraismo vede la consapevolezza spirituale come uno strumento per accrescere e intensificare la propria esperienza giorno dopo giorno, non semplicemente come un elevato altopiano spirituale.
Qualunque intuizione spirituale o esperienza uno abbia, essa deve essere applicata a una condotta più profonda e significativa. La spiritualità non è una vetta di cui godere e poi ignorare. Al contrario, deve essere incorporata nel modo in cui costruiamo le nostre relazioni, fondiamo le nostre famiglie e forgiamo il nostro ruolo nella società in generale.
La lezione è allora duplice:
a) Coloro che ricercano l’esperienza spirituale devono realizzare che ciò dovrebbe condurre a un più profondo impegno a una vita morale a casa e sul lavoro.
b) Coloro che lavorano per promuovere valori familiari e verità morali dovrebbero concentrarsi sulla componente spirituale di questi valori e verità e comprendere che questa coscienza può accrescere e intensificare il potere del loro messaggio sia per se stessi che per i loro allievi.

BALAK

3 DI TAMMUZ/BALAK 5771 – PARTE I + PARTE II
Fabrenghen + shiur: una splendida lezione diversa dalle altre e più lunga!
Un omaggio al Rebbe insieme ad un approfondimento mistico sulla parashà di Balak e l’avvento dell’Era Messianica!

OMER 5771 BALAK 5771 – ZIMRI E KOZBI: PROMESSI SPOSI
La Vita di Rabbi Akiva alla luce della Cabalà!

BALAK 5770 – SENTIRE SOLO CIO CHE SI VUOLE SENTIRE!
Perché Ha-shem si arrabbia con Bilam se gli dice di andare?

BALAK 5768 – IL PIU GRANDE ANTISEMITA DELLA STORIA!
Perché un’intera parashà viene chiamata con un nome di un grande nemico di Israel ed antisemita? Alle origini dell’antisemitismo!

KHUKAT/BALAK 5766 – LA RAGIONE DELLA LOGICA!
Perché Ha-shem ci ha dato i precetti logici? Il vestito “aggiunto” dei precetti logici.

BALAK 5765 – LA FORZA DELLA PAROLA!
Dalla negatività di Balak e Bilam alla venuta di Moshiakh!

Questa voce è stata pubblicata in Balak, Parashot. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *