5 lezioni precedenti su KI TAVO

La parashà di questa nuova settimana è Ki Tavò (Deuteronomio 26,1–29,8). Alcuni temi trattati:

Mosè istruisce il popolo d’Israele, dicendo: “quando sarete entrati nel paese che D-o sta dando a voi come eredità eterna, e vi stabilirete, coltivandone la terra, dovrete portare i primi frutti (Bikkurim) del frutteto al Tempio Santo, e dichiarerete la vostra gratitudine per tutto ciò che D-o stesso ha fatto per voi.”

La Parshà include anche le leggi sulle decime ai Leviti e ai poveri, e le istruzioni dettagliate su come annunciare le benedizioni e le maledizioni sul monte Garizim e il Monte Ebal.

L’ultima parte di Ki Tavo consiste nella Tochachà (“rimprovero”). Dopo aver elencato le benedizioni con cui D-o premierà le persone che seguiranno le leggi della Torah, Mosè fa una lunga elencazione delle punizioni (quali malattie, fame, povertà esilio) che si abbatteranno sul popolo ebraico se abbandoneranno i comandamenti di Ha-Shem.

Mosè conclude dicendo alla gente che solo oggi, quarant’anni dopo la nascita come popolo, hanno raggiunto “un cuore per conoscere, occhi per vedere e orecchie per sentire.”

Sono online 5 lezioni precedenti su Ki Tavò. Clicca qui per ascoltarle o scaricarle.

http://www.virtualyeshiva.it/category/parashot/devarim/ki-tavo/

Shalom uvrahà

Rav Shlomo Bekhor

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *