KI TETZE 5771 – LA VERSIONE TALMUDICA DEL ROMANTICISMO

3 opinioni Talmudiche riguardo a quando è lecito divorziare, in realtà esistono 3 tipi di matrimonio. Qual è il matrimonio ideale?

Alcuni punti della lezione:

1. Hai mai pensato di divorziare (Dio non voglia)?

2. Che cosa pensi del cibo che cucina tua moglie?

3. Qual è la differenza tra un divorzio esteriore e uno interiore?

4. Perché con il passare del tempo aumentano i divorzi? Come evitarli?

Riassunto.

3 opinioni Talmudiche riguardo a quando è lecito divorziare, in realtà esistono 3 tipi di matrimonio. Quale è il matrimonio ideale?

≈ ≈

Per effettuare il download della lezione AUDIO in ALTA qualità (anche sul cellulare) seguire quanto indicato sotto:

Per poter ascoltare la lezione, anche dal cellulare, attiva il pulsante di ascolto riportato sotto:

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Per vedere il video, anche da cellulare, clicca qui sotto:

Per effettuare il download della lezione AUDIO in BASSA qualità (anche sul cellulare) seguire quanto indicato sotto:

in memoria di mio nonno Shlomo ben Hana Bekhor

Chi volesse dedicare una lezione mp3 alla memoria o in onore di un lieto evento, può contattarmi shlomo@mamash.it

Rav Shlomo Bekhor

Questa voce è stata pubblicata in divorzio, Ki Tezé, matrimonio e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a KI TETZE 5771 – LA VERSIONE TALMUDICA DEL ROMANTICISMO

  1. Montani Daniela scrive:

    Su questo argomento avrei tantissimo da dire, ma sarei costretta ad entrare nella mia sfera privata. Credo che non sia il caso di mettere in internet qualcosa di personale. Posso solo dire che nel matrimonio ci deve essere tantissimo amore, rispetto e fiducia reciproci e tantissima pazienza. La vita di oggi porta a fare tutto in fretta, così di fretta ci si può liberare di un coniuge che ci fa lo stesso effetto di una mela marcia. Con questo, nessuno è candidato a diventare un santo tenendo in piedi un matrimonio che assomiglia tanto al film “LA GUERRA DEI ROSES”. Credo anche che sia molto importante parlare. Marito e moglie non devono mai lasciare che il silenzio si frapponga tra di loro…sarebbe una catastrofe. Sì anche a urlare, ma, dopo gli strilli di sfogo, fare pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *