BO – PESSAKH 5771 – FEDE EBRAICA: LIBERTÀ O RESTRIZIONE?

Che cosa vuol dire essere liberi? Qual è la differenza tra khofesh – חופש kherut – חירות?

Uno strano paragone tra Pèsakh e Shabbat, fatto dal Maimonide, ci rivela il vero significato della libertà, in base all’approfondimento di Pèsakh 5740 del Rebbe di Lubavitch.


Alcuni punti della lezione:

1. Per molte persone il concetto di libertà significa non fare nulla tutto il giorno. Che cosa ci insegna la Torà in merito? Comportarsi in tal modo rappresenta veramente essere liberi e sereni?

2. Shabbat rappresenta solo un giorno in cui non si lavora? Qual è il significato profondo dello Shabbat?

3. Il Maimonide stabilisce un parallelismo tra Shabbat e Pèsakh. Perché?

4. Shabbat ha sia il divieto di lavorare che l’obbligo di riposarsi. Qual è il livello superiore?

5. Hashem ha portato agli egiziani due tipi di buio. Quali?

6. Ci sono due parole in ebraico per descrivere la libertà. Qual è la loro differenza? Che tipi di libertà diverse rappresentano?

7. È tradizione contare i giorni che intercorrono tra Pésakh e Shavuòt. Perché?

Riassunto

Che cosa vuol dire essere liberi. Qual è la differenza tra חופש e חירות ?

Uno strano paragone tra Pèsakh e Shabbat, fatto dal Maimonide, ci rivela il vero significato della libertà, in base all’approfondimento di Pèsakh 5740 del Rebbe di Lubavitch.

Shabbat ha due livelli: il non lavorare e il riposarsi, dove quest’ultimo rappresenta un livello superiore.

Zakhòr (ricorda) e Shamòr (custodisci) devono essere presenti insieme in ciascuno di noi per mantenere vivo il significato profondo di Shabbat ed innalzare l’aspetto positivo, legato al riposo e al riunire la famiglia, staccandosi dalla materialità e dalle ansie quotidiane, trovando in esso al forza di andare avanti nella settimana successiva.

Il parallelismo tra Shabbat e Pèsakh descritto dal Maimonide: come Shabbat non ha solo aspetti passivi, ma presenta anche aspetti attivi, così Pesakh non significa solo non essere schiavi, bensì ha una sua entità.

≈ ≈ ≈

Virtual Yeshiva non ha nessun finanziatore pubblico.
Virtual Yeshiva non fa pagare nessuna iscrizione al sito perché vogliamo che la Torà sia accessibile a tutti.

Se ascolti le lezioni aiuta a mantenere viva questa grande opera di divulgazione di Torà che cresce ogni settimana con nuove lezioni (370 lezioni).

Purtroppo alcune lezioni si trovano sul vecchio sito e altre sul nuovo e non abbiamo ancora finito di fare il passaggio e di completarle delle parti mancanti. È necessario ancora tanto lavoro. Per questo facciamo appello a tutti gli utenti/alunni perché sostengano economicamente questa grande impresa.

Aiutando Virtual Yeshiva potrete diventare soci nella diffusione della Torà e così finiremo presto anche il nuovo sito, Bezrat Hashem.

sono deducibili dalla “decima”. Per saperne di più scrivimi un email.

rav Bekhor

 ≈ ≈ ≈

Per effettuare il download della lezione AUDIO in ALTA qualità (anche sul cellulare) seguire quanto indicato sotto:

Per poter ascoltare la lezione, anche dal cellulare, attiva il pulsante di ascolto riportato sotto:
[audio:http://www.virtualyeshiva.it/files/11_01_04_bo5771_liberta_pesakh_negativo_positivo.mp3|titles=BO – PESSAKH 5771 – FEDE EBRAICA: LIBERTÀ O RESTRIZIONE?]

in memoria di mio nonno Shlomo ben Hana Bekhor

Chi volesse dedicare una lezione mp3 alla memoria o in onore di un lieto evento, può contattarmi shlomo@mamash.it

Rav Shlomo Bekhor

Qui sotto si trova una nuova sezione di commenti.

Tutti sono invitati a scirvere e partecipare e rendere attive queste lezioni.

One Response

  1. Rottas Says:

    B’H’ SHALOM CARISSIMO RAV SHLOMO,geniale l’analisi ke hai fatto del SHAMOR ve ZAHOR x spiegare ke x SHABBAT e PESAH ci sono divieti ke hanno senso se poi però si attuano le azioni ke sono quelle ke poi danno i sapori a queste ricorrenze. Uno SHABBAT cn tutti i divieti ma senza Kiddush e famiglia nn è uno SHABBAT completo, ugualmente PESAH. SKOIAH,HAZAK BARUH.

Leave a Comment





Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.