VAERA – PESSAKH 5771 – LA FRECCIA DI DIO

Fin dall’uscita dall’Egitto l’energia della futura redenzione è già stata emanata in potenziale. Bisogna solo concretizzarla!

Alcuni punti della lezione:

1. Ci sono quattro livelli di salvezza che Dio espresse al popolo ebraico. Quali? Quando si manifestarono? Esiste anche un quinto livello? Che caratteristiche ha?

2. Durante il sèder di Pèsach si bevono quattro bicchieri di vino. Perché? Qual è il significato profondo?

3. La Torà esprime cinque livelli di redenzione, ma si bevono solo quattro bicchieri di vino durante il seder di Pèsach. Perché? Quali opinioni ci sono nel Talmud?

4. Come viene chiamato il quinto bicchiere, versato ma non bevuto? Che cosa significa?

5. Se la redenzione non è ancora completata, che cosa si festeggia durante la sera di Pèsach?

6. Nel Talmud Rabbi Yochànan dice che “il fuoco che si accende è come la freccia lanciata”. Perché?

7. A livello potenziale, la redenzione è già accaduta. Che cosa significa?

Riassunto

Fin dall’uscita dell’Egitto l’energia delle futura redenzione è già stata emanata in potenziale. Bisogna solo concretizzarla!

Le quattro espressioni di salvezza di D-o verso gli ebrei: salvati, portati fuori, redenti e presi come popolo di D-o. Esiste inoltre un quinto livello, l’essere portati in terra Santa, iniziato ma non completato, del quale ci viene dato il potenziale.

Durante Pesach si festeggia l’inizio di un ciclo, avviato dalla fine della schiavitù, che si concluderà con la redenzione finale. Seguendo l’opinione di Rabbi Yochànan, che “il fuoco è come la freccia”, il quinto livello, potenzialmente, è come se fosse già manifestato. Per questa ragione il quinto bicchiere del sèder Pesach si versa ma non si beve.

≈ ≈ ≈

Virtual Yeshiva non ha nessun finanziatore pubblico.
Virtual Yeshiva non fa pagare nessuna iscrizione al sito perché vogliamo che la Torà sia accessibile a tutti.

Se ascolti le lezioni aiuta a mantenere viva questa grande opera di divulgazione di Torà che cresce ogni settimana con nuove lezioni (370 lezioni).

Purtroppo alcune lezioni si trovano sul vecchio sito e altre sul nuovo e non abbiamo ancora finito di fare il passaggio e di completarle delle parti mancanti. È necessario ancora tanto lavoro. Per questo facciamo appello a tutti gli utenti/alunni perché sostengano economicamente questa grande impresa.

Aiutando Virtual Yeshiva potrete diventare soci nella diffusione della Torà e così finiremo presto anche il nuovo sito, Bezrat Hashem.

sono deducibili dalla “decima”. Per saperne di più scrivimi un email.

rav Bekhor

≈ ≈ ≈

Per effettuare il download della lezione AUDIO in ALTA qualità (anche sul cellulare) seguire quanto indicato sotto:

Per poter ascoltare la lezione, anche dal cellulare, attiva il pulsante di ascolto riportato sotto:

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

in memoria di mio nonno Shlomo ben Hana Bekhor

Chi volesse dedicare una lezione mp3 alla memoria o in onore di un lieto evento, può contattarmi shlomo@mamash.it

Rav Shlomo Bekhor

Qui sotto si trova una nuova sezione di commenti.

Tutti sono invitati a scirvere e partecipare e rendere attive queste lezioni.

Questa voce è stata pubblicata in Israele/Esilio, Pessakh, Shemot, Vaerà e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a VAERA – PESSAKH 5771 – LA FRECCIA DI DIO

  1. Rottas scrive:

    B’H’ SHALOM CARISSIMO RAV SHLOMO,è vero come da un arco la freccia scocca è già insita la potenzialità della sua destinazione, così è per la redenzione cominciata cn la ieziat Mitzraim e B’H’ completa in questi tempi. Per quel ke riguarda il digiuno di Tishà Be Av anzikè il 10 di Av c’è un altra ragione tratta dal Shilò Hakadosh nel Shnei Luhot Abrith: i 365 giorni dell’anno solare rappresentano i 365 membri del corpo umano; il 9 di AV è il ghid hanashè toccato dal nahash a Yaakov quando poi si kiamerà ISRAEL. SKOIAH,HAZAK BARUH.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *