VAYEKHI 5771 – EBRAISMO E FEMMINISMO SONO INCOMPATIBILI?

Nella benedizione di Yaakòv ai figli è celato un grande insegnamento per saper vivere l’esilio. Menashè e Efràyim: due modi per affrontare il nuovo mondo, con la nostalgia del passato o con la trasformazione del negativo in positivo.

Alcuni punti della lezione:

1. Yaakòv benedice i figli di Yossèf, anteponendo il secondo genito, Efràyim, al primogenito, Menashè. Yaakòv e Yossèf hanno due prospettive diverse su questo ordine. Perché?

2. Yaakòv concede la grande benedizione, dichiarando la creazione delle due grandi distinte tribù dei figli di Yossèf. Per quale ragione? Che cosa intendeva riconoscere?

3. Le 12 tribù di Israele non costituiscono un numero casuale. Qual è il significato profondo? Che cosa rappresentano le due tribù derivanti dai figli di Yossèf?

4. Il nome rappresenta l’essenza e la vitalità di una persona. Quali è il significato profondo dei nomi di Efràyim e Menashè? Che cosa racchiudono? Che cosa impariamo da loro per la nostra vita in esilio?

5. Quale rapporto occorre avere verso l’esilio e la negatività che ci circonda, secondo la Chassidut? A quale figlio di Yossèf  corrisponde questa visione?

6. Che cosa risveglia l’allontamento da D-o? L’esilio viene paragonato all’olio. Perché?

7. La differenza di visione tra le tribù di Efràyim e Menashè si riflette nel Rebbe di Lubavitch in confronto alle precedenti generazioni. In quale modo?

8. Il Rebbe di Lubavitch sottolinea come la donna debba essere parte attiva per la diffusione dell’ebraismo in esilio. Perché? Quale ruolo sta anticipando?

Virtual Yeshiva non ha nessun finanziatore pubblico.
Virtual Yeshiva non fa pagare nessuna iscrizione al sito perché vogliamo che la Torà sia accessibile a tutti.
Se ascolti le lezioni aiuta a mantenere viva questa grande opera di divulgazione di Torà che cresce ogni settimana con nuove lezioni (370 lezioni).
Purtroppo alcune lezioni si trovano sul vecchio sito e altre sul nuovo e non abbiamo ancora finito di fare il passaggio e di completarle delle parti mancanti. È necessario ancora tanto lavoro. Per questo facciamo appello a tutti gli utenti/alunni perché sostengano economicamente questa grande impresa.
Aiutando Virtual Yeshiva potrete diventare soci nella diffusione della Torà e così finiremo presto anche il nuovo sito, Bezrat Hashem.

Le donazioni sono deducibili dalla “decima”. Per saperne di più scrivimi un email.

rav Bekhor

Per effettuare il download della lezione AUDIO in ALTA qualità (anche sul cellulare) seguire quanto indicato sotto:

Per poter ascoltare la lezione, anche dal cellulare, attiva il pulsante di ascolto riportato sotto:

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

VAYEKHI 5771 – EBRAISMO E FEMMINISMO SONO INCOMPATIBILI? from virtualyeshiva on Vimeo.

in memoria di mio nonno Shlomo ben Hana Bekhor

Chi volesse dedicare una lezione mp3 alla memoria o in onore di un lieto evento, può contattarmi shlomo@mamash.it

Rav Shlomo Bekhor

Qui sotto si trova una nuova sezione di commenti.
Tutti sono invitati a scirvere e partecipare e rendere attive queste lezioni.

Questa voce è stata pubblicata in Chassidut, Vayekhi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a VAYEKHI 5771 – EBRAISMO E FEMMINISMO SONO INCOMPATIBILI?

  1. Rottas scrive:

    B’H’ SHALOM CARISSIMO RAV SHLOMO SHAVUA TOV, interessantissima l’analisi Efraim=da frutti nell’esilio, da Luce nel Buio, Hassidut ke spiega ke dobbiamo trasformare il Male in Bene in altre parole fare il Tikun Olam contrapposto a Menasce=dimenticare i dolori passati quindi restare attaccato al passato in modo rigido Ghevurà piuttosto ke Hessed/Tiferet/Yaakov fare come MAMASH ke traduce il TANAH in italiano nn rigettando l’esilio, nn kiudendosi ma trasformandolo in BENE.SKOIAH,HAZAK BARUH.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *