TETZAVVE 5769 – L’AMORE NON È BELLO SE NON È LITIGARELLO!

Cosa significa essere orfani spiritualmente?

Alcuni punti della lezione:

1. Il matrimonio è ideale quando è anche conflittuale. Perché?

2. Ogni anima ha una veste particolare che Hashem ha dato in relazione alla missione dell’anima del mondo. L’anima è associata agli attributi divini. Che cosa rappresenta la Menorà? Che cosa l’altare d’oro? Che cosa i sacrifici sull’altare di rame esterno?

3. Qual è la differenza tra i sacrifici svolti internamente ed esternamente al Santuario? Qual è il loro significato profondo?

4. Abba Shaul dice che il Kohen prima prepara i sette lumi della Menorà e solo dopo offre l’incenso. Invece i Saggi dicono che prima prepara 5 lumi, poi offre l’incenso e infine prepara gli ultimi due lumi della Menorà. Qual è la radice della loro divergenza?

5. Ogni servizio del Santuario ha un’esatta corrispondenza spirituale nella vita dell’uomo, anche il sacrificio quotidiano (korban Tamid), l’accensione della Menorà, e l’offerta dell’incenso. Qual è il significato spirituale?

6. Abayè essendo orfano si identifica con l’opinione di Abba Shaul. Oggi leggiamo alla fine dei sacrifici l’ordine secondo Abba Shaul che era singolo e la halachà viene stabilita invece secondo i saggi che sono la maggioranza. Perché questa differenza?

7. L’essere umano non riesce mai a raggiungere il massimo della santità, eliminando completamente la yetzer harà. Perché? Che cosa dice in merito il libro del Tanya?   

Riassunto

Che cosa significa essere orfani spiritualmente?

Nel Santuario, tramite i sacrifici, si manifestava la relazione tra Hashem e Am Israel, un’unione inscindibile. 

I diversi tipi di unione: quella espressa dal korban è l’unione tipica di una relazione dove sono presenti dei conflitti. L’unione legata all’incenso, caratteristica di un rapporto perfetto e armonico.

Le interpretazioni talmudiche e i significati profondi dei sacrifici.

≈ ≈ ≈

Virtual Yeshiva non ha nessun finanziatore pubblico.
Virtual Yeshiva non fa pagare nessuna iscrizione al sito perché vogliamo che la Torà sia accessibile a tutti.

Se ascolti le lezioni aiuta a mantenere viva questa grande opera di divulgazione di Torà che cresce ogni settimana con nuove lezioni (390 lezioni).

Purtroppo alcune lezioni si trovano sul vecchio sito e altre sul nuovo e non abbiamo ancora finito di fare il passaggio e di completarle delle parti mancanti. È necessario ancora tanto lavoro. Per questo facciamo appello a tutti gli utenti/alunni perché sostengano economicamente questa grande impresa.

Aiutando Virtual Yeshiva potrete diventare soci nella diffusione della Torà e così finiremo presto anche il nuovo sito, Bezrat Hashem.

sono deducibili dalla “decima”. Per saperne di più scrivimi un email.

rav Bekhor

 ≈ ≈ ≈

in memoria di mio nonno Shlomo ben Hana Bekhor

Chi volesse dedicare una lezione mp3 alla memoria o in onore di un lieto evento, può contattarmi shlomo@mamash.it

Rav Shlomo Bekhor

Qui sotto si trova una nuova sezione di commenti.

Tutti sono invitati a scirvere e partecipare e rendere attive queste lezioni.

Questa voce è stata pubblicata in Halacha, Tetzavve e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a TETZAVVE 5769 – L’AMORE NON È BELLO SE NON È LITIGARELLO!

  1. Rottas scrive:

    B’H’ SHALOM CARISSIMO RAV SHLOMO,
    Accensione candelabro: 7 Sefirot 7 tipi di anime, il conflitto in un matrimonio quando è sano porta all’autocritica ed alla crescita,ogni giorno è una lotta ed è x questo ke il Benonì (uomo normale) nn può eliminare completamente lo Yetzer Ha Rà xkè KBH desidera ke lottiamo sempre x crescere sempre altrimenti ci avrebbe creato perfetti. Per questo nn siamo riusciti a sconfiggere completamente Amalek e ciò averrà solo quando arriverà Mashiah. SKOIAH,HAZAK BARUH.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *