SHEMOT 5769 – COSTRUIRE CON LE PAROLE!

Shemot significa “i nomi”. Ci insegna l’importanza dei nomi, in particolare di quelli ebraici. La benedizione di ogni persona arriva tramite il suo nome. Il libro di Shemot verte sul tema dell’esilio. La liberazione dalla schiavitù è relazionata al significato dei nomi.

Alcuni punti della lezione:

1. Quando una persona è svenuta, si chiama mediante il nome. Perché? Che cosa succede?

2. Quali sono i livelli di percezione dell’anima durante l’esilio?

3.  Nell’esilio la divinità è nascosta, non ci sono miracoli, solo i livelli più bassi dell’anima sono celati, mentre i livelli più alti sono rivelati. Che cosa significa? C’è una relazione tra il significato dell’esilio e il significato dei nomi?  Quale? Perché?

4. Nonostante l’ordine del faraone di uccidere tutti i bambini maschi in tenera età, un ebreo, Moshè, diventa suo figlio adottivo. Come si spiega? Come mai Moshè era balbuziente?

5. Moshè cresce nel palazzo del faraone, fino a diventare un grande stratega e combattente, amato e rispettato dal Faraone. Perché proprio presso il Faraone? Come si spiega una tale ascesa?

6. Il compito del popolo ebraico è quello di costruire spiritualmente con la parola. Che cosa significa?

7. Qual è esattamente il significato dello Shabbat? E cosa si deve fare per Shabbat?

8. Lo studio della Torà di Shabbat vale mille volte lo studio effettuato nei giorni normali. Perché?

Le caratteristiche, gli attributi, le personalità non sono espresse dai nomi. Da un altro punto di vista il nome ha una forte valenza spirituale, costituendo un canale diretto con l’anima. Questi due concetti opposti si ritrovano nell’esilio, che rappresenta uno stato in cui la divinità è nascosta.

Virtual Yeshiva non ha nessun finanziatore pubblico.
Virtual Yeshiva non fa pagare nessuna iscrizione al sito perché vogliamo che la Torà sia accessibile a tutti.
Se ascolti le lezioni aiuta a mantenere viva questa grande opera di divulgazione di Torà che cresce ogni settimana con nuove lezioni (370 lezioni).
Purtroppo alcune lezioni si trovano sul vecchio sito e altre sul nuovo e non abbiamo ancora finito di fare il passaggio e di completarle delle parti mancanti. È necessario ancora tanto lavoro. Per questo facciamo appello a tutti gli utenti/alunni perché sostengano economicamente questa grande impresa.
Aiutando Virtual Yeshiva potrete diventare soci nella diffusione della Torà e così finiremo presto anche il nuovo sito, Bezrat Hashem.

sono deducibili dalla “decima”. Per saperne di più scrivimi un email.

rav Bekhor

Per effettuare il download della lezione AUDIO in ALTA qualità (anche sul cellulare) seguire quanto indicato sotto:

Per poter ascoltare la lezione, anche dal cellulare, attiva il pulsante di ascolto riportato sotto:

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

in memoria di mio nonno Shlomo ben Hana Bekhor

Chi volesse dedicare una lezione mp3 alla memoria o in onore di un lieto evento, può contattarmi shlomo@mamash.it

Rav Shlomo Bekhor

Qui sotto si trova una nuova sezione di commenti.
Tutti sono invitati a scirvere e partecipare e rendere attive queste lezioni.

Questa voce è stata pubblicata in Chassidut, Israele/Esilio, Shemot, Shemot e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a SHEMOT 5769 – COSTRUIRE CON LE PAROLE!

  1. Rottas scrive:

    B’H’ SHALOM CARISSIMO RAV SHLOMO,ho terminato gli aggettivi x farti i compli x questi strepitosi virtual shiurim. Di questo i fatti più emozionanti sono la ridicolizzazione dei falsi potenti come il faraone ke pensano e si illudono di avere potere ma come sappiamo ki comanda è solo KBH. Emblematico il fatto ke dopo aver fatto sterminare tantissimi bimbi innocenti x impedire al liberatore degli ebrei di nascere, lo tenesse poi sulle sue ginocchia xkè era il suo nipote addottivo Moshè rabbenu. Mi ha commosso l’aneddoto di RAHEL IMENU ke appare ai haialim di zahal x avvisarli della trappola messa in atto contro di loro. SKOIAH,HAZAK BARUH.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *