VAYEKHI 5769 – YAAKOV, IL PRIMO MALATO: UN BENE PER L’UMANITA’

Yaakòv chiede di non essere sepellito in Egitto, ma di poter tornare in terra santa. Essàv non vuole che venga sepolto nello stesso luogo di Avrahàm e Yitzkhàk, nella grotta di Makhpelà,  ma con l’intervento di D-o,  Yaakòv e Essav vengono a mancare nello stesso giorno, realizzando l’antica profezia della morte dei due figli di Ytzkhàk. Yaakòv verrà sepolto in tale grotta.

1. Per quale motivo Adàm dona ben settanta anni della propria vita al re Davìd?

2. Qual è il significato delle 515 preghiere di Moshè per entrare in Israele? Che cosa gli mancava?

3. Seppellire un morto è una buona azione che dimostra una bontà veritiera. Perché? Che cosa significa?

4. Quali sono i valori che si possono imparare, durante un funerale?

5. Perché è meglio andare nella casa del lutto piuttosto che andare ad un matrimonio?

6. Fino a Yaakòv non esisteva la malattia e si moriva all’improvviso. Dalla venuta di Yaakòv cambia il mondo. Perché?

7. Ogni genitore benedice i propri figli, auspicandosi che diventeranno un giorno proprio come Efràyim e Menashè. Perché?

8. Yossèf trascorre poco tempo con l’amato padre Yaakòv. Perché?

Virtual Yeshiva non ha nessun finanziatore pubblico.
Virtual Yeshiva non fa pagare nessuna iscrizione al sito perché vogliamo che la Torà sia accessibile a tutti.
Se ascolti le lezioni aiuta a mantenere viva questa grande opera di divulgazione di Torà che cresce ogni settimana con nuove lezioni (370 lezioni).
Purtroppo alcune lezioni si trovano sul vecchio sito e altre sul nuovo e non abbiamo ancora finito di fare il passaggio e di completarle delle parti mancanti. È necessario ancora tanto lavoro. Per questo facciamo appello a tutti gli utenti/alunni perché sostengano economicamente questa grande impresa.
Aiutando Virtual Yeshiva potrete diventare soci nella diffusione della Torà e così finiremo presto anche il nuovo sito, Bezrat Hashem.

Le donazioni sono deducibili dalla “decima”. Per saperne di più scrivimi un email.

rav Bekhor

Per effettuare il download della lezione AUDIO in ALTA qualità (anche sul cellulare) seguire quanto indicato sotto:

Per poter ascoltare la lezione, anche dal cellulare, attiva il pulsante di ascolto riportato sotto:

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

in memoria di mio nonno Shlomo ben Hana Bekhor

Chi volesse dedicare una lezione mp3 alla memoria o in onore di un lieto evento, può contattarmi shlomo@mamash.it

Rav Shlomo Bekhor

Qui sotto si trova una nuova sezione di commenti.
Tutti sono invitati a scirvere e partecipare e rendere attive queste lezioni.

Questa voce è stata pubblicata in Israele/Esilio, Vayekhi e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a VAYEKHI 5769 – YAAKOV, IL PRIMO MALATO: UN BENE PER L’UMANITA’

  1. Rottas scrive:

    B’H’ SHALOM CARISSIMO RAV SHLOMO, l’importanza della levayà come bontà veritiera in quanto il defunto nn può ricambiare il favore, porta cmq una grande Brahà x la Mitzvà di stare vicino alla Neshamà sofferente x il distacco alleviandola dal dolore. Permette a tt di pensare alla provvisorietà della Vita terrena e quindi a Veri Valori ke sono solo spirituali e di raffinazione della materia in spirito. Yosef trascorre poco tempo con l’amato padre YAAKOV x evitare di essere interrogato sulla modalità del suo arrivo in Egitto e quindi x nn dargli un dispiacere. SKOIAH,HAZAK BARUH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *