MISHPATIM 5767 – IL RISPETTO DEL CORPO

Gli insegnamenti innovativi del Baal Shem Tov sull’importanza di elevare il corpo per avvicinarsi ad Hashem, rispettandolo in ogni momento!

Alcuni punti della lezione:

1. Dopo i dieci comandamenti, la Torà ci insegna alcuni comandamenti semplici e apparentemente logici. Perché?

2. La Torà dice “devi aiutare l’asino del tuo nemico”. Che cosa ci insegna? Qual è l’interpretazione innovativa del Baal Shem Tov?

3. L’anima “animale” che ognuno di noi ha viene paragonata all’asino. Perché?

4. Distruggere il corpo con digiuni e sofferenze è una forma che molte religioni pensano di utilizzare per avvicinarsi a D-o. Cosa dice la Torà? Qual è il parere del Baal Shem Tov?

5. Secondo l’insegnamento del Baal Shem Tov D-o si trova ovunque, anche nei luoghi più impuri. Che cosa ne consegue? 

6. Un principio importante dell’ebraismo dice che “una ferita nel corpo è un grande ferita nell’anima”. Che cosa significa? L’anima può a sua volta ignorare il corpo?   

7. Il Rambam dice che “mantenere un corpo sano è un modo per servire Hashem”. L’halachà prevede una eccezione a questo principio. Quale? Qual è invece l’opinione in merito del Baal Shem Tov?

Riassunto

Gli insegnamenti innovativi del Baal Shem Tov sull’importanza di elevare il corpo per avvicinarsi ad Hashem, rispettandolo in ogni momento!

Il concetto dell’asino, come riferimento all’anima animale dell’uomo.

La presenza di D-o in ogni luogo, anche in quello più impuro, ci insegna a non temere nulla, in ogni luogo e contesto.

Il principio halachico secondo il quale per fare una teshuvà completa è concesso affliggere il corpo con digiuni e sofferenze è in contrasto con l’insegnamento del Baal Shem Tov, secondo il quale il corpo deve essere SEMPRE rispettato, anche in tal caso!

≈ ≈ ≈

Virtual Yeshiva non ha nessun finanziatore pubblico.
Virtual Yeshiva non fa pagare nessuna iscrizione al sito perché vogliamo che la Torà sia accessibile a tutti.

Se ascolti le lezioni aiuta a mantenere viva questa grande opera di divulgazione di Torà che cresce ogni settimana con nuove lezioni (390 lezioni).

Purtroppo alcune lezioni si trovano sul vecchio sito e altre sul nuovo e non abbiamo ancora finito di fare il passaggio e di completarle delle parti mancanti. È necessario ancora tanto lavoro. Per questo facciamo appello a tutti gli utenti/alunni perché sostengano economicamente questa grande impresa.

Aiutando Virtual Yeshiva potrete diventare soci nella diffusione della Torà e così finiremo presto anche il nuovo sito, Bezrat Hashem.

sono deducibili dalla “decima”. Per saperne di più scrivimi un email.

rav Bekhor

 ≈ ≈ ≈

in memoria di mio nonno Shlomo ben Hana Bekhor

Chi volesse dedicare una lezione mp3 alla memoria o in onore di un lieto evento, può contattarmi shlomo@mamash.it

Rav Shlomo Bekhor

Qui sotto si trova una nuova sezione di commenti.

Questa voce è stata pubblicata in Chassidut, Mishpatim e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a MISHPATIM 5767 – IL RISPETTO DEL CORPO

  1. Rottas scrive:

    B’H’ SHALOM CARISSIMO RAV SHLOMO,
    questa spiegazione hassidica dell’asino/corpo del tuo nemico inteso come corpo è molto interessante e condivido appieno il detto latino “mens sana in corpore sano” cioè ke un corpo in salute può servire meglio KBH. HAMOR/HOMER=ASINO/MATERIA deve quindi essere aiutato a stare bene e liberato dal peso della falsità ed immoralità: quindi mangiare Kasher e niente sigarette e niente eccessi. Ci sono 3 persone ke sono andate nell’Olam abbà col loro corpo: Hanoch a 365 anni (Bereshit e c’è pure il libro di Hanoch), Moshè Rabbenu (40 gg senza bere acqua e mangiare pane) ed Eliahu Hannavì ke è salito in Cielo con la Mekavà.
    SKOIAH,HAZAK BARUH.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *